Aller au contenu

Gianna Nannini – I Maschi – 1987

    Paroles

    Tu, quell’espressione malinconica
    E quel sorriso in più
    Cosa mi fai?
    Stai così vicino, così immobile
    Parla qualcosa, non ti ascolto mai

    I maschi disegnati sui metró
    Confondono le linee di Mirò
    Delle vetrine, dietro ai bistrot
    Ogni carezza della notte è quasi amor

    I maschi innamorati dentro ai bar
    Ci chiamano dai muri di città
    Dalle vetrine, dietro ai juke box
    Ogni carezza della notte è quasi amor

    Tu, sotto la giacca cosa avrai di più
    Quando fa sera
    E il cuore si scatena
    Mi va, sulle scale poi te lo darò
    Quello che sento
    Parlami ancora un po’

    I maschi innamorati dentro ai bar
    Ci chiamano dai muri di città
    Dalle vetrine, dietro ai juke box
    Ogni carezza della notte è quasi amor

    Ai maschi innamorati come me
    Ai maschi innamorati come te
    Quali emozioni, quante bugie
    Ma questa notte voglio farti le pazzie

    Ai maschi innamorati come te
    Ai maschi allucinati più di me
    Non è mai ora a dirvi addio
    Tutta la notte voglio farti ancora mio, sì

    Ai maschi innamorati come te
    Ai maschi innamorati come te
    Quali emozioni, quante bugie